EMpills-pillole di medicina d'urgenza

curiosità-novità-aggiornamenti in medicina d'urgenza

Visualizzazione post con etichetta Scores. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Scores. Mostra tutti i post

lunedì 28 gennaio 2013

Trombosi venosa profonda distale: che fare?

"Sai la paziente a cui abbiamo fatto la compressiva l'altra notte? Aveva poi una trombosi isolata di una surale, è necessario anticoagularla in questi casi?" La domanda postami dalla giovane collega con cui avevo condiviso la gestione di una donna poco più che ventenne in trattamento estro-progestinico che si era presentata in pronto soccorso a causa di una sintomatologia dolorosa al polpaccio destro,è una di quelle a cui non è facile rispondere.

mercoledì 16 gennaio 2013

Impressione clinica e scores

E' pomeriggio e il turno sta iniziando, nonostante la consegna dei pazienti sia piuttosto lunga, la sensazione è quella che non sarà un cattivo pomeriggio. Non vi è ovviamente alcuna spiegazione logica, ma per lo più succede proprio così: buoni e i cattivi "turni" si vedono dal'inizio.."... la sig Federica ha 56 anni e soffre di asma, da qualche giorno ha una dispnea da sforzo, i parametri vitali sono nella norma, l'ho mandata a fare una radiografia del torace e gli esami sono in corso, compreso un D Dimero..."

lunedì 26 novembre 2012

Secondo me è settico...

Mario ha 80 anni e vive in una casa di riposo. Dal mattino ha iniziato ad avere febbre con brivido e malessere generale per cui è stato inviato in pronto soccorso. Al suo arrivo, la pressione è 100/60, la temperatura corporea 38,3°C e la saturazione 90%.la frequenza cardiaca 90 min e quella respiratoria 20. La cute e le  mucose disidratate. "Non mi piace,secondo me è settico" dice l'infermiera che lo ha accettato in triage, "lo metto in area rossa..." E' sufficiente l'impressione clinica per iniziare un trattamento aggressivo di un paziente come questo o è meglio aspettare gli esami di laboratorio per vedere se vengano rispettati i criteri diagnostici di una SIRS?

giovedì 17 novembre 2011

E' tempo di pensionare la GCS?

La Glascow Coma  Scale (GCS) è uno score molto usato e  validato nel valutare il paziente con trauma cranico. Sebbene largamente utilizzato, non è privo di pecche, tra cui la sua complessità e una certa mancanza di precisione ovverosia una eccessiva variabilità inter-osservatore. E' stato recentemente pubblicato sugli Annals of Emergency Medicine uno studio  che ha messo a confronto  la GCS ed uno score motorio a 3 punti : il 3-point Simplified Motor Score (SMS) nella valutazione dei pazienti con trauma cranico in sede extraospedaliera.Vediamo insieme quali sono stati i risultati.

mercoledì 19 ottobre 2011

ABCD2 Score, una guida non la bibbia

Da sempre tra i medici esiste la diatriba tra chi considera la nostra professione una scienza e chi un'arte.
I primi vorrebbero poter applicare regole il più possibile semplici in modo da rendere più agevole il nostro lavoro;  se tu hai il sintomo A e quello B avrai la malattia C; gli altri, ovviamente ritengono l'intuito un elemento imprescindibile nella loro attività quotidiana.
Gli scores sono fortemente seguiti dai primi ed osteggiati e ritenuti inutili dai secondi.

martedì 27 settembre 2011

Linee guida ESC sindrome coronarica acuta senza innalzamento ST in pillole: risk scores


Sono recentemente state pubblicate le linee guida della Società Europea di Cardiologia sul ACS-NSTE. Forse molti di voi le avranno già lette ed assimilate. L'idea è quella di rivedere insieme i punti, a mio giudizio, più interessanti.



martedì 9 agosto 2011

D Dimero ed embolia polmonare

  Alcuni giorni fa ho parlato della policy dell'ACEP sull'embolia polmonare, una delle domande che venivano poste era: quale è il ruolo del test quantitativo del D Dimero nell'escludere l'embolia polmonare?    
   

giovedì 4 agosto 2011

Scores o valutazione clinica nella stratificazione del rischio di embolia polmonare?



Sono stati pubblicati  recentemente degli aggiornamenti sulla diagnosi ed il trattamento dell'embolia polmonare sia da parte del AHA che dell'ACEP.
Mentre su Circulation vengono analizzate in maniera sistematica le problematiche collegate alla embolia polmonare massiva e submassiva, all'ipertensione polmonare cronica ed alla trombosi ileofemorale, l'ACEP, come è solito fare nelle sue policies, cerca delle risposte a domande specifiche.Le domande sono sei.Quella che voglio affrontare oggi è: i criteri obiettivi ( leggi scores) forniscono  una migliore stratificazione del rischio rispetto alla valutazione clinica nei dei pazienti con sospetta embolia polmonare?